Il Futuro della Storia - Museo Virtuale

Dalcroze e la ginnastica ritmica

Pedagogista e musicista svizzero dalle idee innovative, nei primi anni del '900 Dalcroze diffuse a Ginevra un metodo di educazione per maschi e femmine basato sul "movimento ginnastico naturale e ritmato", per avvicinare i giovani alla musica attraverso i movimenti del corpo.
Il metodo ebbe grandi consensi da parte di illustri pedagogisti, medici, filosofi, intellettuali e dal mondo del teatro dell'epoca.

Nel 1909 un musicista torinese, il maestro Luigi Ernesto Ferraria, chiese e ottenne dalla RSGT di aprire un corso di "Ginnastica Ritmica".
Fu la prima volta in Italia in cui comparve un corso di questo genere e con questa denominazione.
Nacque così la Ginnastica Ritmica nel nostro Paese. Si diffuse negli anni '60 e diventò disciplina olimpica nel 1984 a Los Angeles come prova individuale (solo alle Olimpiadi di Atlanta, nel 1996, verrà inserita anche la gara di gruppo).

Curiosità

Chiunque ha osservato l'altezza a cui sono portati adesso i tacchi degli stivaletti per le donne, deve essere rimasto molto meravigliato del come possano...

Sullo stemma distintivo della nostra società, compare un grifone (detto anche Leone sabaudo) e l'espressione "Je atans mo anstre" (Tendo al mio astro)....

In Italia, sempre alla fine del secolo, diventano di moda le cosiddette "gare umoristiche". Ne possiamo menzionare una su tutte, quella di Roma nel 1896,...